Chi siamo

Studi Crotti Magni

Chi siamo

Il Centro di perizie cliniche e grafo-tecniche Crotti Magni esegue consulenze grafotecniche:

  • per individuare l’autore o gli autori di scritti anonimi;
  • per constatare eventuali contraffazioni di documenti;
  • per verificare se c’è stata imitazione o dissimulazione di scritture o firme;
  • per valutare l’autenticità o la falsità di una firma;
  • per appurare la validità di un testamento olografo;
  • per stimare se un testamento sia stato compilato in piena libertà ovvero se sia stato in qualche modo condizionato rendendolo impugnabile;
  • per misurare la capacità d’intendere e volere di un soggetto nel momento in cui ha scritto un documento;
  • per stabilire l’eventualità della conduzione da parte di estranei della mano che ha compilato un documento, in particolare un testamento;
  • per determinare il tipo di disturbo scrittorio, su base clinica, del soggetto scrivente
  • per verificare l’autenticità della firma su opere d’arte
  • ….

Nella lunga esperienza dei titolari del Centro sono state eseguite alcune perizie di rilievo:

  • Perizia sulle lettere inviate da Aldo Moro durante il sequestro e sulle 400 lettere manoscritte reperite in via Monte Nevoso a Milano;
  • Perizia grafotecnica su un affresco attribuito a Leonardo da Vinci in una chiesa abbandonata nel Comune di Melzo (MI);
  • Perizia e valutazione di personalità di personaggi famosi su scritti autentici presso la Biblioteca Ambrosiana di Milano: san Tommaso d’Aquino, Girolamo Savonarola, Lucrezia Borgia, …;
  • Valutazione peritale e grafo-psicologica sull’unica firma autentica di Leonardo da Vinci, vergata con mano destra, presso l’Archivio di Stato di Milano;
  • Ricerca e valutazione peritale di firme di donne famose presso l’Archivio di Stato di Milano: Matilde di Canossa in primis;
  • Perizie grafo-tecniche su opere di pittori famosi: Picasso, De Chirico, Modigliani, Magnelli, Marinetti, Renoir, Boccioni, Rotella, Tozzi, Severini, Depero;
  • Valutazione longitudinale degli scritti di Anton Lazzaro Moro, padre della moderna geologia;

Studi Crotti Magni

Il team

Alberto Magni

Medico e psicoterapeuta, peritografotecnico e titolare insieme a Evi Crotti del “Centro di Studi e Ricerche di Crotti e Magni”

Curriculum Vitae

ISTRUZIONE

  • Laurea in Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Milano
  • Specializzazione in Ematologia Clinica e di Laboratorio – Università di Pavia
  • Psicoterapeuta (iscritto all’elenco degli Psicoterapeuti dell’Ordine dei Medici di Milano – isc. n° 900)

    ESPERIENZA PROFESSIONALE

    2001-2003 Università LIUC di Castellanza – Master per Direttori del Personale, Castellanza (VA)Seminari di lezioni su “la grafologia a servizio del selettore del personale” Corso teorico pratici a responsabili del personale e operatori d’azienda nel settore del reclutamento e della selezione del Personale

    2000-2001 Sanpaolo Leasint, Milano e Como Corsi sul tema “Conosci te stesso” Incontri seminariali a gruppi con i responsabili dei vari settori della Sanpaolo Leasint, con lo scopo di permettere una migliore conoscenza di sé che sta alla base di un migliore inserimento lavorativo in azienda

    1999-2000 Comune di Milano, Milano Corsi d’aggiornamento a supporto dell’attività educativa dei servizi educativi Insieme ad un’èquipe, costituita da un medico psicoterapeuta e una psicologa, ha gestito un intero corso di formazione per un distretto di Milano. Il tema riguardava “il grafismo nella prima infanzia”

    1999-2002 Università degli Studi di Milano – Istituto di Psicologia della Facoltà di Medicina, Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica, Milano Seminari di lezioni su “grafologia e tecniche del disegno” Corsi teorico pratici a medici e psicologi specializzandi in Psicologia Clinica

      ATTIVITA’ PROFESSIONALI AGGIUNTIVE

      • Medicina psicosomatica ed ipnosi clinica
      • Perito grafotecnico presso il Tribunale di Milano – settore Penale – iscrizione n° 548
      • Consulenza per la formazione e la selezione del personale nelle aziende
      • Gestione di corsi di formazione basati sullo studio del comportamento, della gestualità e della fisiognomica
      • Collaborazione alle attività didattiche e formative presso scuole ed asili, in associazione con la dott.ssa Evi Crotti
      Attestati
      1996 – Ipnosi clinica
      1998 – Criminologia Grafologica “Disturbi della personalità”
      2001 – Partecipazione al Convegno Periti di Barcellona
      2003 – Partecipazione a “La scrittura tra legge e medicina”
      2004 – Partecipazione a “Gli artifici del falso nelle scritture”
      2004 – Premio “Gli uomini, le società, i mezzi di comunicazione, che hanno contribuito a divulgare lo sport in Lombardia”
      2005 – Partecipazione al seminario “Diritto minorile e grafologia”
      2005 – Partecipazione al convegno “Il futuro della grafologia: problemi, metodi e prospettive”
      2005 – Partecipazione a “La scienza e la scrittura”
      2005 – Aggiornamento professionale e responsabilizzazione dei consulenti e dei periti
      2008 – Partecipazione al convegno “Grafologia o grafologie? Metodologie a confronto e potenziali professionalizzanti”
      2010 – Partecipazione al convegno “Imitazioni e dissimulazioni grafiche: Risvolti peritali, psicologici, criminologici e grafologici”
      2010 – Partecipazione “La grafopatologia in ambito giudiziario”
      2011 – Partecipazione “I ruoli nella coppia”
      2011 – Partecipazione “Scritture comparative”
      2012 – Partecipazione “Educare e rieducare la scrittura: risvolti pedagogici, psicologici e grafologici”
      2012 – Partecipazione “La grafologia come test attitudinale a servizio dell’uomo e dell’azienda”
      2012 – Partecipazione “La falsificazione della prova tecnica nella indagine grafologica”
      2012 – Partecipazione “La grafopatologia in ambito giudiziario”
      2013 – Partecipazione “Grafologia criminalistica: aspetti tecnici ed umanistici”
      2014 – Partecipazione “L’identità della professione grafologica: attualità, sviluppi e sfide”
      2014 – Partecipazione “La perizia grafotecnica: aspetti psichiatrici e criminologici”
      2015 – Partecipazione “Spontaneità e artificiosità nella scrittura”
      2015 – Partecipazione “Perizia grafotecnica e criminologica”
      2015 – Partecipazione “La grafopatologia in ambito giudiziario”
      2015 – Partecipazione “Postura e scrittura: aspetti multidisciplinari teorico pratici”
      2016 – Partecipazione “La grafologia giudiziaria penale”
      2016 – Partecipazione “La scientificità nella perizia grafotecnica”
      2016 – Partecipazione “La grafopatologia in ambito giudiziario”
      2016 – Partecipazione “La grafologia: tra complessità, innovazione e cambiamento”
      2016 – Partecipazione “Grafologia criminalistica e peritale: aggiornamenti”
      2016 – Partecipazione alla conferenza nazionale in Polonia
      2017 – Partecipazione “La grafopatologia in ambito giudiziario”
      2017 – Partecipazione “Le neuroscienze della scrittura”
      2018 – Partecipazione “Le neuroscienze della scrittura”

      Evi Crotti

      esperta di comunicazione e psico- pedagogista e fondatrice nel 1975 della “Scuola Crotti”

      Curriculum Vitae

      LA VITA

      È psicopedagogista, giornalista e scrittrice di numerose opere in tema di grafologia e interpretazione del disegno infantile. Esperta dell’Età evolutiva, è stata consulente psicopedagogica ed esperta della comunicazione presso l’Istituto Leone XIII di Milano dal 1978 al 1992, seguendo le ammissioni dei ragazzi ai vari cicli scolastici e valutando le problematiche relative all’apprendimento, all’adattamento e all’emotività, attraverso lo studio delle manifestazioni grafiche degli allievi, dalla prima elementare fino al liceo.
      Ha seguito, dal 1984 al 1986, la formazione delle educatrici degli Asili nido di Cernusco S.N., Melzo e Pioltello (MI), identificando gli “angoli educativi” per i bimbi dal primo al terzo anno d’età, fondando l’esplorazione sull’interpretazione delle loro manifestazioni grafiche, in particolare dello scarabocchio. Afferma a tal proposito padre Fermino Giacometti, già direttore della scuola di grafologia di Urbino, nella sua prefazione alla prima edizione del volume “Scaraboocchio”: “Il lavoro di Evi Crotti appare di grande utilità perché, applicando le categorie grafologiche di Girolamo Moretti all’analisi dello scarabocchio, apre un campo pressoché nuovo alla ricerca grafologica …”.
      Gli inizi dei suoi studi grafologici risalgono a quando Evi Crotti incontra padre Girolamo Moretti e da lui direttamente apprende i primi fondamenti di tale scienza. Le prime applicazioni avvengono nel campo aziendale dove, in collaborazioni con aziende estere, inizia ad applicare il metodo morettiano d’interpretazione del gesto grafico. Collabora così con aziende tedesche (), belghe (Anversa), giapponesi (Kobe), di Hong Kong, del Panama e di altre zone del mondo dove la grafologia aveva già una sua precisa collocazione.
      Nel 1975 ha fondato la prima scuola di grafologia morettina a Milano che tuttora dirige.
      Nel 1978, durante il sequestro Moro si è occupata, su specifico incarico dell’allora ministro degli Interni on. Cossiga, dell’analisi degli scritti dello statista e, anni più tardi, dopo il ritrovamento delle 400 lettere di Moro, dell’analisi evolutiva della sua scrittura durante il sequestro.
      Nel 1986 ha organizzato a Milano, nella Sala dei congressi della Provincia di Milano, il 1° convegno nazionale di Psicologia e Grafologia cui hanno partecipato esperti in tema di grafologia e docenti universitari di materie psicologiche. Ad esso è seguita la pubblicazione degli atti completi del convegno.

      Contributi e collaborazioni con enti e scuole
      Nel 1986/87, presso l’Istituto di cultura e lingue “Marcelline” di Arona (NO) ha gestito Corsi di formazione per le insegnanti su svariati temi psicopedagogici: “Gli otto angoli del bambino”, “Come armonizzare educazione e istruzione nella famiglia e nella scuola”, “Lo scarabocchio e il disegno: due messaggi del bambino all’adulto”.

      Ha partecipato nel 1987  presso la Villa Gallia di Como al convegno per docenti e genitori organizzato dall’amministrazione provinciale, dal Provveditorato agli studi di Como, dall’Unione Italiana Ciechi e dall’Associazione famiglie ipovedenti e non vedenti dal titolo: “Handicap visivo: attualità e prospettive”, con una relazione circa i risultati di un’esperienza sull’autorientamento nell’ipovedente svolta presso la scuola media Cesare Cantù di Como
      Nello stesso anno, presso il Circolo della Stampa di Milano, ha organizzato una tavola rotonda “Una giornata sul romanticismo” nella quale si sono esplorate personalità e tematiche relative al periodo del Romanticismo letterario e artistico, in collaborazione col prof. Bruno Munari.
      Nel 1991 presso la Sala consigliare della Città di Cernusco sul Naviglio ha progettato e realizzato un incontro culturale su “Vincent Van Gogh” cui hanno partecipato l’on. Ombretta Carulli Fumagalli, l’on. Carlo Tognoli, l’on. Guido Gerosa, il prof. Bruno Munari, il m.o Remo Brindisi, il prof. Silvio Ceccato e altri studiosi medici ed esperti di scrittura.
      Nello stesso anno, presso la Villa Manzoni di Brusuglio ha partecipato ad un incontro culturale su “Alessandro Manzoni e le sue donne” con una relaziona sulla scrittura di Manzoni e delle donne che hanno contato nella sua vita. All’incontro hanno partecipato l’on. Ombretta Carulli Fumagalli e il prof. Giovanni Bazoli, allora presidente dell’Ambroveneto e giurista dell’Università Cattolica, nonché cultore manzoniano.

      Nel 1993 Milano, presso la Sala Angelicum di Milano, è intervenuta ad un incontro culturale su “L’eredità di Paracelo tra medicina, storia e superstizione” con una relazione sulla scrittura del medico svizzero. Con lei il prof. Luciano Sterpellone, il dr. Heinz Doppsch, il dr. Alberto Magni e il dr. Remo Palmirani.
      Nello stesso anno presso la Sala congressi della Libreria “Lo Scriba” di Milano durante un convegno su “Sport e educazione giovanile; riflessi di carattere psicologico e sociale” organizzato dall’Istituto di Psicologia della facoltà medica dell’Università degli studi di Milano, ha tenuto una relazione sul tema “Metodo comparativo tra i meccanismi di difesa in campo sportivo (scherma) e la grafologia”.

      Dal 1994 al 2003  presso la Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Milano ha tenuto, insieme al dr. Alberto Magni, lezioni e conferenze su temi comuni alla grafologia e alla paleografia dirette agli allievi della scuola regionale presso l’Archivio di Stato di Milano.

      Nel 1997 presso il  Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto ha gestito un corso di aggiornamento dal titolo “Laboratorio del linguaggio visivo: formazione integrativa” utilizzando le tecniche interpretative del gesto grafico.
      Nello stesso anno presso il Centro di Riabilitazione di Napoli ha organizzato una giornata di studi su “L’importanza dell’espressione grafo-pittorica nell’età evolutiva e le sue implicazioni in ambito terapeutico”

      Nel 1998 presso il Collegio San Carlo di Milano imposta e coordina un incontro culturale su “Progetto di orientamento-formazione delle classi scolastiche”, esplorando tematiche pedagogiche come la stima di sé, la fiducia, l’ansia, la comunicazione e le motivazioni nei ragazzi.
      Partecipa come relatore nel presso la Scuola Superiore di Perizie ad un convegno di studi sul tema “Criminologia grafologica – disturbi della personalità” con una relazione su “L’identikit dell’autore di scritti anonimi”.

      Presso la Casa Orsini – Banca Popolare di Abbiategrasso ha coordinato una serata culturale dal titolo “Quel diavolo di Mozart”: divagazioni sul musicista viennese cui hanno partecipato Luciana Savignano, Diego Dalla Palma, Felice Naalin e il duo Trivella.

      Nell’anno 1999, presso il collegio universitario femminile “Don Nicola Mazza” di Verona, all’interno di un ciclo d’incontri formativi dal titolo: “Il genio della donna nella società e nella Chiesa”, partecipa con un contributo intitolato “Uno strumento di comunicazione profonda: la grafologia. Teoria ed esercitazioni pratiche”.

      Nel 1999/2000 presso la Scuola Superiore del Ministero degli Interni (SSAI) a Roma gestisce una serie di conferenze, nell’ambito dei seminari di formazione sulla Comunicazione Istituzionale, rivolta al personale in carriera prefettizia: “Autovalutazione ed eterovalutazione dei profili psico-attitudinali individuali e dei propri collaboratori”, “La valutazione delle attitudini e delle capacità individuali ai fini del conferimento degli incarichi e della progressione economica e professionale”, “Il segno come parola non detta” e “ I segni della non comunicazione”.
      Nello stesso periodo, su incarico del Comando Generale della Guardia di Finanza nella figura del Generale Paolo Pasini, ha seguito la formazione dei selettori delle Fiamme Gialle, attraverso l’utilizzo degli strumenti della comunicazione non-verbale e della scrittura.

      Negli stessi anni presso il Comune di Milano attiva dei corsi d’aggiornamento a supporto dell’attività educativa dei servizi educativi, insieme ad un’èquipe, costituita da un medico psicoterapeuta e una psicologa,.

      Nel 2000 presenta ad un circolo culturale e ad una televisione locale di Baden Baden (Germania) la versione tedesca della linea “Scarabocchi”.

      Nel 2001 a Parigi, Petit-dèjeuner de presse organizzato dalla casa editrice Jouvence di Parigi sul tema “Les gribouillages, le langage secret des enfants”.

      Dal 2002 al 2004 gestisce corsi di aggiornamento per le educatrici e le insegnanti della scuola dell’obbligo del comune di Venezia e Mestre – Direzione Centrale Sviluppo Organizzativo e Sistemi Informativi (Servizio Formazione).

      Nel 2003 corso di formazione per le educatrici dell’asilo nido e della scuola materna del comune di Modena (Associazione Manitù).

      Nel 2004 organizza la serata al circolo della Stampa di Milano su “La seduzione”. Partecipano lo psichiatra Giacomo D’Acquino, il creatore d’immagine Diego Dalla Palma, il top manager Fabrizio Rindi, il giornalista Xavier Jacobelli, l’ètoile della Scala Luciana Savignano, l’imprenditore Roberto Vergelio e il musicologo Paolo Zeccara.

      Nell’ottobre, durante le giornate per l’ambiente organizzate dalla FAI – fondo per l’ambiente italiano – organizza momenti d’interpretazione del linguaggio del colore come mezzo educativo.

      Nel mese di aprile 2005 viene mandato in onda sulla TV tedesca “Gruppe 5” il documentario “Geheimakte – Mord hinter heiligen Mauern” sugli affreschi reperiti in una chiesetta di Melzo (MI), dove aveva eseguito una perizia per individuare la mano mancina di Leonardo da Vinci nella preparazione degli affreschi stessi.

      Sabato 28 maggio 2005 convegno a cura della Scuola CROTTI di Milano nel suo 30° anno di fondazione: “CRISI D’IDENTITA’ DEI GIOVANI E
      DIFFICILI RAPPORTI COI GENITORI”. Partecipano Marcello  Cesa-Bianchi, Anna  Oliverio Ferraris, Matteo Lancini, Evi Crotti, Dario Varin, Augusto Ermentini, Raffaele Morelli e Tiziano Crudeli, Giornalista.

      Lunedì 10 ottobre ’05, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico 2005/06, ha tenuto una relazione sul tema “La sessualità nel bambino e nell’adolescente”, presso l’Istituto GONZAGA – Via Vitruvio, 41 – MILANO, insieme alla dott.ssa Anna Oliverio Ferraris, psicologa e docente presso l’Università La Sapienza di Roma.

      Il 19 novembre dello stesso anno ha partecipato a Bologna al convegno organizzato dalla IFRA (Istituto per la Formazione e la Ricerca Applicata) “I nuovi bisogni dei bambini e delle bambine” con una relazione su: “I bisogni dei bambini attraverso i loro disegni”.

      Il 27 settembre 2006, in occasione del 250° anniversario della nascita di Wolfgang Amadeus Mozart organizza una serata presso il teatro alle Vigne di LODI, via Cavour, 66 dal titolo “Quel diavolo di Mozart – dov’e’ la creatività?”. Partecipano alla serata coordinata da Paolo Limiti Evi CROTTI, Anna OLIVERIO FERRARIS, Alberto MAGNI, Luciana SAVIGNANO, Davide e Daniele TRIVELLA, Paolo ZECCARA.

      Il 9 novembre 2006 organizza e dirige il convegno presso il Conventino di Bergamo, su “Mozart e la sindrome di Tourette” in collaborazione con l’A.I.S.T.(Associazione Italiana Sindrome di Tourette).

      Il 16 dicembre 2006 tiene una relazione al convegno di San Donà di Piave “Il cancro del nuovo millennio: la violenza sui bambini” organizzato dal centro culturale Leonardo da Vinci.

      Il 26 marzo 2008 presso il Teatro San Fermo Villa d’Almè – BERGAMO organizza il convegno “IL MIRACOLO DI LOURDES” dove intervengono Mansueto Callioni, Enrico Dal Covolo e Andrea Tornielli. Evi Crotti relaziona su “La personalità di Bernadette Soubirous”.

      Lunedì 27 Aprile 2009 al Palazzo Sormani– Sala del Grechetto – in via Francesco Sforza, 7 – Milano organizza un incontro dal titolo “Immagini di parole. L’anima della conflagrazione nel gesto grafico dei futuristi” cui partecipano: Marcello Cesa-Bianchi, Evi Crotti, Lodovico Isolabella e Alberto Magni.

      Il giorno 10 maggio 2009 partecipa al convegno organizzato dall’Ass. Scuola Superiore di Grafologia “G. Moretti” di Foggia “Il coraggio di essere genitori”.

      COLLABORAZIONI UNIVERSITARIE

      Dal 1994 ad oggi ha tenuto cicli di lezioni afferenti all’insegnamento di teoria e tecniche della comunicazione e grafo diagnostiche agli studenti dell’Università di Castellanza (VA) – Libero Istituto Universitario Carlo Cattaneo – LIUC.

      All’Università Bocconi di Milano ha tenuto corsi di formazione all’interno della Scuola per Dirigenti d’Azienda (SDA), con lezioni in tema di “grafologia e comunicazione non verbale”.

      Negli anni 2000/2003 presso la Scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università degli Studi di Milano – Facoltà di Medicina e Chirurgia, direttore il prof. Marcello Cesa-Bianchi, tiene un ciclo di lezioni agli specializzandi medici e psicologi sul tema “La grafologia come scienza a servizio dello psicologo clinico e del medico psicoterapeuta”

      Nello stesso periodo, presso l’Università LIUC di Castellanza – Master per Direttori del Personale, tiene alcuni seminari su “La grafologia a servizio del selettore del personale”. Un corso teorico-pratico diretto ai responsabili del personale e agli operatori d’azienda nel settore del reclutamento e della selezione del Personale.

      Presso il Politecnico di Milano, Facoltà di Architettura, è correlatore nella tesi di laurea delle dott.sse Claudia Galli e Laura Guelfi dal titolo “Studio dello spazio per il gioco del bambino”.

      Nel 2002, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano è correlatore nella tesi di laurea della dott.ssa Chiara Riccardi presso la Facoltà di Psicologia “Rifiuto della separazione e femminilità: la posizione anoressica, una scelta malinconica”.

      COLLABORAZIONI AZIENDALI

      Dal 1998 al 2002, in collaborazione col Gruppo Nestlè Italia di Milano gestisce corsi di formazione rivolti a varie figure professionali all’interno della struttura Nestlè, con lo scopo di migliorare la conoscenza di sé e dell’altro, facilitando l’inserimento, lo scambio, la comunicativa e la motivazione.
      Così pure, per il gruppo Sanpaolo Leasint a Milano e a Como, ha tenuto corsi sul tema “Conosci te stesso” e incontri seminariali a gruppi con i responsabili dei vari settori, con lo scopo di permettere una migliore conoscenza di sé che sta alla base di un migliore inserimento lavorativo in azienda.

      Collabora con la Clementoni S.p.A. per la Linea Scarabocchi, elaborando un modo originale e simpatico di esplorare la lingua segreta dei bambini” che dà luogo ad una serie d’iniziative psicopedagogiche a servizio dei genitori e degli insegnanti per la conoscenza e l’aiuto del bimbo a partire già dai primi mesi di vita.
      Per la stessa Clementoni gestisce ad Hong Kong alcuni corsi di formazione per le educatrici degli asili nido e scuole materne locali.

      Nel 2001, incontro culturale a Rimini con l’Associazione degli Industriali della Provincia di Rimini sul tema “La convivenza generazionale in impresa: aspettative a confronto”.

      Nello stesso anno collabora con la Kickers, azienda leader nel campo delle calzature per bambini, per una campagna promozionale sulla sensibilizzazione dei genitori circa la conoscenza delle problematiche dei figli attraverso lo studio dei loro disegni.

      Nel 2003 in collaborazione con lo Studio Ambrosetti, gestisce un master di formazione per la “Selenia – Fluids e lubrificants” presso l’Hotel Interporto di Rivalta di Torino su “Le discipline emergenti: la grafologia”.

      PUBBLICAZIONI

      1983 – Lo scarabocchio – Edito dal comune di Cernusco S.N.
      1985 – Test di scrittura – Ed. Librex Milano, (1° ed. 1985, 2° ed. 1991)
      1986 – Atti del Convegno “PSICOLOGIA E GRAFOLOGIA”
      1994 – Grafologia – Ed. RED Como
      1996 – Come interpretare gli scarabocchi – Ed. RED Como
      1998 – Gribouillages – Ed. Jouvence (Suisse e France)
      1999 – Die Geheime Sprache der Kinder – Ed. Beust Verlag München
      2000 – Linea SCARABOCCHI – Clementoni
      2000 – Grafologia e salute – Ed. RED Como
      2002 – Bambini e Paure – Ed. RED Milano
      2002 – Die verborgenen Anguste der Kinder – Ed. Beust Verlag München
      2002 – Conoscere davvero se stessi – ed. Gribaudi Milano
      2002 – Dalla penna dei Papi – ed. Gribaudi Milano
      2003 – Bambini e adolescenti – ed. Gribaudi Milano
      2003 – Colori – ed. RED Milano
      2003 – Anima gemella cercasi – ed RED Milano
      2003 – Manuale di Grafologia – ed. Gribaudi Milano
      2004 – Non sono scarabocchi – Oscar Mondatori Milano
      2004 – Come interpretare il disegno della famiglia – ed. Gribaudi Milano
      2005 – I disegni dell’inconscio – Oscar Mondadori Milano
      2005 – Los miedos de los ninos – Oniro, Barcellona
      2006 – E tu che albero sei? – Oscar Mondadori Milano
      2006 – Capire mio figlio – ed. RED Milano
      2007 – Chi è mio figlio – Oscar Mondadori Milano
      2007 – L’immagine e l’anima – ed Boroli Milano
      2007 – Mio figlio è (quasi) un adolescente – ed. RED Milano
      2008 – Scarabocchiamo insieme – ed. RED Milano
      2008 – Conoscere lui, conoscere lei – ed. RED Milano
      2008 – Il coraggio di essere genitori – Oscar Mondadori Milano
      2008 – Questo è il mio papà! – ed. RED Milano
      2009 – Dimmi come scrivi … – Oscar Mondadori Milano
      2009 – Ecco la mia famiglia! – ed. RED Milano

      ATTIVITA’ PROFESSIONALI AGGIUNTIVE

      Collabora con giornali e riviste in tema di scienze collegate alla scrittura e al disegno, alla comunicazione non verbale e alla psicologia dell’età evolutiva.
      Gestisce corsi di aggiornamento per le educatrici degli asili nido e delle scuole materne pubbliche e private.
      Fornisce la sua consulenza a medici e pediatri che a lei si rivolgono per problematiche dell’età evolutiva.
      Collabora con aziende e agenzie per la formazione e la selezione del personale.
      Collabora come consulente tecnica con giudici e avvocati per la compilazione di perizie grafotecniche.

      Attestati
      1998 – Criminologia Grafologica “Disturbi della personalità”
      2004 – Partecipazione a “Gli artifici del falso nelle scritture”
      2004 – Premio “Gli uomini, le società, i mezzi di comunicazione, che hanno contribuito a divulgare lo sport in Lombardia”
      2005 – Partecipazione a “La scienza e la scrittura”
      2008 – Partecipazione al convegno “Grafologia o grafologie? Metodologie a confronto e potenziali professionalizzanti”
      2010 – Partecipazione al convegno “Imitazioni e dissimulazioni grafiche: Risvolti peritali, psicologici, criminologici e grafologici”
      2010 – Partecipazione “Abusi sui minori, stalking, violenze in famiglia”
      2011 – Partecipazione “I ruoli nella coppia”
      2011 – Partecipazione “Scritture comparative”
      2012 – Partecipazione “Educare e rieducare la scrittura: risvolti pedagogici, psicologici e grafologici”
      2012 – Partecipazione “La grafologia come test attitudinale a servizio dell’uomo e dell’azienda”
      2012 – Partecipazione “La falsificazione della prova tecnica nella indagine grafologica”
      2012 – Partecipazione “Viaggio all’interno della famiglia attuale”
      2013 – Partecipazione “Grafologia criminalistica: aspetti tecnici ed umanistici”
      2014 – Partecipazione “L’identità della professione grafologica: attualità, sviluppi e sfide”
      2014 – Partecipazione “La perizia grafotecnica: aspetti psichiatrici e criminologici”
      2015 – Partecipazione “Perizia grafotecnica e criminologica”
      2016 – Partecipazione “La grafologia: tra complessità, innovazione e cambiamento”
      2016 – Partecipazione “Grafologia criminalistica e peritale: aggiornamenti”
      2016 – Partecipazione alla conferenza nazionale in Polonia